Incendi australia,grida di una catastrofe ma di chi è la colpa?

Le persone stanno fuggendo dalle loro case,i bambini piangono e gli animali muoiono;una catastrofe di portata gigantesca durante gli incendi in australia.

Solo tempo fa è stato dichiarato lo stato di pericolo catastrofico ma la nazione australiana sta bruciando ormai da mesi.

In particolare nel Queensland,New South Wales e nel western Australia la situazione è critica.

Incendi Australia,quali sono le cause e quali sono i dati in termini di morti fauna e flora?

Come sai l’Australia ha un territorio enorme,ed enorme è anche la portata degli incendi ,il numero di alberi bruciati è elevatissimo.

Questi roghi hanno già causato la pertita di 50.000 km quadrati di boschi e la situazione sembra solo peggiorare.

Un numero impressionante ma nulla in confronto al dato sugli animali morti,infatti sono deceduti 500 milioni di esseri viventi durante i roghi australiani.

Inoltre si è persa il 30% della popolazione di koala,animale altamente a rischio di estinzione.

Leggi anche: l’incredibile storia di Lewis il koala morto negli incendi dellAustralia.

I dati sconvolgenti non sono finiti,ci sono molti morti anche tra gli umani,contiamo infatti 18 morti e 18 dispersi.

Le cause dei roghi australiani

Il cielo è diventato arancione nelle zone più colpite ed ora anche Sydney sembra passare un brutto momento.

Infatti ad oggi la famosa città australiana risulta essere quella più inquinata al mondo.

Ma perchè tutto questo?

L’attivista svedese Greta thumberg sta avendo ragione infatti tutto questo è riconducibile ai cambiamenti climatici.

In brasile una delle cause fu il disboscamento selvaggio ma qui in Australia è tutta un’altra storia.

e-commerce prodotti ecologici
e-commerce prodotti ecologici

In questo momento infatti nella terra dei canguri è piena estate,le temperature non esitano a superare i 40 gradi!

Inoltre quest’anno non è stato per niente piovoso scatenando così una grave siccità che ha seccato gli alberi rendendoli molto più vulnerabili.

Ultimo ma non meno importante il vento caldo molto forte ha permesso l’espansione degli incendi molto velocemente.

Un insieme di fattori insomma che riconducono le responsabilità dell’inquinamento della terra all’uomo.

Dobbiamo necessariamente cambiare le nostre abitudini.Non c’è più tempo.

Ti è piaciuto l’articolo?

Supportaci con una donazione!

facebook ecoland
facebook ecoland
instagram ecoland
instagram ecoland