Cos’è lo sfruttamento delle risorse naturali?

Le risorse naturali: cosa sono e perché sono fondamentali alla vita di tutti

Con il termine risorse naturali, si intendono tutte le sostanze, le forme di energia e le forze ambientali del nostro pianeta che, dopo essere state trasformate, sono i grado di produrre valore.

Alcune risorse naturali possono essere utilizzate allo stato grezzo (es. legno), altre devono invece essere trasformate per poter essere utilizzate (es. acciaio)

In realtà una risorsa naturale è quella sostanza che, anche allo stato grezzo, così come si trova in natura, semplice e pura, non ancora toccata dalle mani dell’uomo trasformatore è, una risorsa appartenente al pianeta.

Quindi, tutte le risorse servono a qualcosa e qualche risorsa serve all’uomo.

Per quanto ci riguarda, le nostre maggiori risorse in tempi antichi erano il suolo con i suoi prodotti agricoli, il mare con i suoi prodotti pescherecci.

Leggi anche la storia in : Inquinamento della terra,continui a stare con le mani in mano?

Successivamente, vennero scoperte le materie prime minerarie e venne l’era del ferro, del bronzo, le corse all’oro.

Ma oltre all’uomo tutte le forme di vita, animali o vegetali, hanno bisogno delle risorse naturali per vivere.

La disponibilità e qualità delle risorse costituisce, quindi, una condizione essenziale per il sostentamento di ogni essere vivente sulla Terra.

Immaginate ora che trageda se queste risorse venissero meno.

La Rivoluzione industriale del XVIII-XIX secolo modifica radicalmente l’insieme delle risorse naturali.

Le materie minerarie assumono una crescente importanza ed a queste si affiancano per la prima volta le risorse energetiche di origine fossile.

Per non parlare dell’acqua che, essendo una risorsa per noi fondamentale, sta finendo.

risorse naturali
risorse naturali

Tipi di risorse naturali

Analizzando la storia dell’uomo possiamo distinguere le seguenti tipologie di risorse naturali.

  • Risorse biologiche: le principali risorse biologiche sono la terra, i prodotti agricoli, materie prime organiche ecc.
  • Risorse minerarie: le risorse minerarie sono estratte dalla terra. In quest’ampio insieme sono compresi i metalli e le materie prime inorganiche.
  • Risorse energetiche: In questa categoria si inseriscono tutte quelle risorse naturali che permettono di ottenere energia. Sono considerate risorse energetiche il legno, il petrolio, il Sole, l’uranio ecc
  • Risorse ambientali: le risorse ambientali include nella ricchezza umana anche la preservazione del paesaggio, della biodiversità e dell’ambiente.

Inoltre le risorse naturali possono essere classificate in risorse permanenti o non permanenti in base alla caratteristica o meno della risorsa naturale di ridurre la sua quantità nel corso del tempo o in conseguenza dello sfruttamento da parte dell’uomo.

La disponibilità delle risorse naturali.


Nel Settembre 2010 la rivista Scientific American ha pubblicato un ricco grafico interattivo dal titolo autoesplicativo: “How Much Is Left?” (“Quanto è rimasto?”).

Il grafico, mostra numeri non certo confortanti con i ritmi di consumo attuali di sfruttamento e inquinamento.

Molte risorse finiranno per esaurirsi presto.

Ci sono cinque tipi di risorse naturali:

  • minerali
  • combustibili fossili
  • biodiversità
  • risorse alimentari e acqua

Per i minerali, si prevede l’esaurimento per il 2029 dell’argento, sempre più utilizzato nei rivestimenti dei prodotti di maggiore consumo per via della sua qualità contro i microbi.

E’ vero, però, che l’argento è possibilmente riciclabile: nel caso in cui imparassimo adeguatamente a riciclarlo, il minerali potrebbe durare decenni.

Altri minerali a rischio esaurimento sono l’indio (utilizzato nella produzione di tv a schermo piatto), che si calcola indisponibile dal 2028;

l’oro, il cui esaurimento nei giacimenti è previsto per il 2030;

il rame, utilizzato quasi ovunque e perciò sempre a più rischio esaurimento, previsto per il 2024, nonostante recenti lavori geologici suggeriscano la presenza di giacimenti non irrilevanti che ne garantirebbero la disponibilità per altri decenni.

Per quanto riguarda i combustibili fossili?

La storia che il petrolio sia in esaurimento è quanto meno figlia di ignoranza.

Nuove tecnologie e nuovi giacimenti vengono scoperti di anno in anno.

La Scientific American prevede inoltre l’esaurimento del carbone per il 2072, ma anche qui vale la stessa cosa che per il petrolio.

Insomma, nonostante la speranza di un passaggio alle energie rinnovabili, è inutile aggrapparsi a questo mito: i giacimenti di combustibili fossili dureranno ancora molto.

A colpire, sono i numeri che riguardano la biodiversità, cioè le specie animali.

Il 18% dei mammiferi è in via d’estinzione; così il 10% degli uccelli e l’8% delle piante.

E per quanto riguarda l’acqua?

Situazione drammatica anche per quella risorsa primaria che è l’acqua:

Entro il 2025 in alcune aree le riserve idriche scenderanno sotto i 500 mc a persona all’anno.

Le situazioni più drammatiche le vivranno i paesi africani e il medio-oriente.

Autorevoli analisti geopolitici sostengono che l’acqua sarà uno dei casus bellici più ovvi delle guerre che vivranno gli abitanti di quei territori purtroppo instabili.

Va specificato, però, che, a vedere bene, l’acqua nel mondo non è in esaurimento: tutt’altro.

Solo una piccolissima percentuale dell’acqua dolce utilizzabile è sfruttata e soprattutto: la grandissima parte di quest’acqua è in mano a pochi paesi e, per di più, di pochissimi colossi multinazionali.

Se è vero che i fiumi ed i laghi si prosciugano ad un ritmo impressionante (si prevede che il Rodano scomparirà completamente entro il 2100, che il ghiaccio che ricopre l’Himalaya sarà ridotto del 43% entro il 2070), è altrettanto sicuro che di acqua ce ne sarebbe per tutti, se soltanto la sua gestione fosse adeguata.

e-commerce prodotti ecologici
e-commerce prodotti ecologici

e..nel caso volessi continuare a leggere di argomento ambiente visita il nostro blog.

Oppure prova a cambiare le tue abitudini,

prova a cambiare i prodotti che utilizzi quotidianamente..se ti va visita il nostro shop.

Ti è piaciuto l’articolo?

Supportaci con una donazione!

ECOLAND.IT

ISPIRA IL CAMBIAMENTO

facebook ecoland
facebook ecoland
instagram ecoland
instagram ecoland